La zona comprende due comuni importanti come Saint-Emilion e Pomerol. A seconda delle regioni vitivinicole di provenienza e dei crus, esistono diversi sistemi di classificazione dei vini di Bordeaux.. Grand Cru E' la più alta classificazione possibile per un vigneto od un villaggio in determinate regioni vinicole della Francia, in particolare la Borgogna e l'Alsazia. Questa classificazione prevedeva, nella sua forma originale, diverse divisioni, tuttavia il sistema è stato recentemente revisionato dalla Commissione Europea e attualmente si utilizza unicamente il termine Cru Bourgeois . Please reload CAPTCHA. Time limit is exhausted. Brokers from the wine industry ranked the wines according to a château's reputation and trading price, which at that time was directly related to quality. Château SUDUIRAUT – Sauternes. La classificazione di St.Emilion è stata seguita nel 1959 da quella di Graves, che non è mai stata rivista dall’epoca della creazione.I criteri sono simili a quella della classificazione del 1855: si sono considerati i terreni ma principalmente il prezzo sul mercato attraverso un lungo periodo.Si suddividono i vini rossi da quelli bianchi, di conseguenza alcuni chateau compaiono solo in una tipologia e altri in entrambe.Il livello è unico: Grand Cru Classe de Graves. The 19th-century names appear as listed by the brokers on April 18, 1855, followed by the modern names, as the use of "second cru" for red wines and "deuxième cru" for white wines. Nel 1935 arrivarono le denominazioni di origine, nel 1954 la classificazione dei cru di St. Emilion e nel 1959, la rettifica dei cru delle Graves. Situata nel Sud-Ovest della Francia, si estende sulle sponde della Gironda ed è attraversata dalla Garonna e dalla Dordogna. display: none !important; La classificazione del 1855 ha subito tre sole modifiche, l’ultima delle quali è quella che nel 1973 ha inserito Chateau Mouton Rothschild nei Premiers Crus.Naturalmente nel corso degli anni ci sono state variazioni nell’estensione e anche nella proprietà di vigneti, e se per i Premiers Crus l’alone di leggenda ha fatto sì che i prezzi restassero al top, nelle classi inferiori non è raro che ad esempio un Cinquieme Cru possa valere più di un Troisieme. }. La classificazione dei Cru Bourgeois. })(120000); La sua missione era di istituzionalizzare una classificazione basata su anni di esperienza e che si accorda con il riconoscimento della qualità del Territorio e con la notorietà di ogni cru. I vini furono classificati in ordine di importanza dal primo al quinto cru. [15][16], In French Les Grands Crus classés en 1855. PREMIERS CRUS. [1], A superficial change is that since 1855, when only five of the estates were styled with the word "château" in their name, most Bordeaux wine estates now use this nomenclature. [1][9][10] Ultimately nothing has come of them; the likely negative impact on prices for any downgraded châteaux and the 1855 establishment's political muscle are considered among the reasons. Château GUIRAUD – Sauternes In support of his argument, Lichine cited the case of Chateau Lynch-Bages, the Pauillac Fifth Growth that, through good management and by patiently collecting the best parcels as they come on the market, makes wine that in his view are worthy of a much higher classification. I vini tendono ad essere più strutturati e tannici rispetto a quelli della riva destra, dove generalmente predomina il Merlot con saldi di Cabernet Franc, Cabernet Sauvignon, Malbec e Petit Verdot. Le zone storiche intorno a Bordeaux si trovano divise in Riva Sinistra e Riva Destra. Questo sito si appoggia ad alcuni servizi che usano i cookies. Specifico subito che si tratterà di un Bignamino senza particolari pretese di completezza e senza nessuna rivelazione straordinaria, e che ometterò del tutto la storia del vino bordolese, che richiederebbe uno spazio e una competenza totalmente fuori dalla mia portata, per concentrarmi sulle varie zone e sulle classificazioni. Classificazioni vini di Bordeaux - Bordeauxgraphy - Marco Tonelli La classificazione dei Crus Bourgeois du Medoc prevedeva questa scala: Nel 2008 la Alliance des Crus Bourgeois du Medoc ha ideato una nuova classificazione che dismette i livelli Crus Bourgeois Superieur e Crus Bourgeois Exceptionnel, da aggiornare ogni anno e che si applica ai singoli vini e non agli chateau.A seguito di questa decisione molte aziende anche prestigiose come Sociando Mallet e Potensac hanno deciso di non voler più restare all’interno della Alliance; per questo tutti i produttori (eccetto due) che prima erano classificati Crus Bourgeois Exceptionnel hanno dato vita ad una organizzazione parallela: Les Exceptionnels. Qui il terreno è prevalentemente pianeggiante ed ha superficie calcarea con meno ghiaia e più argilla. Di fatto però non esiste un sistema omogeneo per tutta la regione e ad esempio la zona di Pomerolnon prevede specifici sistemi di classificazione. Il 6 settembre s’è mosso qualcosa nella classificazione del Saint-Émilion. Liv-ex Fine Wine Market blog (March 10, 2009). Please reload CAPTCHA. Sulla riva sinistra si lavora principalmente per blend, con il Cabernet Sauvignon come varietà preponderante e Merlot, Petit Verdot e Cabernet Franc a supporto.Il suolo è in maggioranza piatto e composto da ghiaia e calcare, ma ci sono ampie variazioni tra i vigneti. Ad oggi circa il 25% del vino prodotto nel Medoc ricade sotto questa menzione. Château LAFAURIE-PEYRAGUEY – Sauternes. La classificazione del Saint-Émilion si sviluppa in modo terziario. Château d’Yquem, Sauternes, AOC Sauternes. Grande rispetto poi dei produttori per la classificazione del 1855. La classificazione, che includeva 61 chateau e si basava principalmente sul prezzo di vendita che i vari vini spuntavano sul mercato, prevedeva cinque classi di merito per i soli vini rossi della riva sinistra, nel Medoc, eccetto Chateau Haut-Brion (Graves), che non poteva non essere incluso data la sua fama.All’interno di ciascuna classe, gli chateau erano elencati non in ordine alfabetico ma di “punteggio”.I vini della riva destra non erano inclusi, in parte perché alcuni nomi mitici come Petrus non avevano ancora iniziato a produrre, in parte perché alcuni vini di queste zone erano di difficile reperibilità per il commercio. E' talora riferito ai Gran Cru Classées, che include tutte le 61 cantine crus classées della zona del Médoc nel Bordeaux. L’unica revisione risale al 1973, con la promozione di Château Mouton Rothschild da Duexième Cru Classé a Premier … La classificazione dei vini di Bordeaux del 1855 è la classifica più famosa e influente nel mondo del vino. La classificazione del 1855 includeva anche i vini bianchi dolci di Sauternes, ma prevedeva due sole classi, più la Superieur riservata ad Yquem, e si basava sugli stessi criteri utilizzati per i vini rossi del Medoc. Bordeaux inaugura la nozione di classificazione nel 1855 sotto Napoleone III, che da allora diventa sinonimo di qualità e prestigio in tutto il mondo. È nel 1855, in occasione dell'Esposizione Universale di Parigi, che Napoleone III chiede l'istituzione di una classificazione dei vini di Bordeaux.Questa graduatoria è quindi stabilita secondo criteri basati sulla notorietà dei cru nonché sui prezzi delle transazioni effettuate nel secolo precedente. Il sistema si basa sui Crus Classés, suddivisi in categorie dalla prima alla quinta. [3] Indeed, it is a peculiarity of Bordeaux that as long as a vineyard parcel lies within the boundaries of the wine commune, it is eligible to be used by any chateau, independent of the quality of the parcel itself. Avremo quindi … La classificazione dei cru in Champagne in Uncategorized / by Vittorio Vezzola / on 30/06/2012 at 11:05 pm / Alcuni champagne (o vinI francesi in generale), riportano in etichetta diciture premier cru o grand cru, in questo articolo approfondiremo il significato di questi termini rapportato agli champagne. Following the initial classification, the list was updated in 1969, 1986, 1996, 2006, and 2012. Bordeaux significa Châteaux, Crus e Terroirs, termini ormai arcinoti per rappresentare il sistema di qualità della regione e la sua fama a livello mondiale. ^ Listed as Second Growth in 1855, elevated to First Growth in 1973. Approcciarsi ad una (anzi, alla) zona-mito dell’enologia mondiale suscita un misto tra timore (di scrivere minchiate), imbarazzo (di ripetere per la centesima volta le classiche sentenze trite e ritrite), preoccupazione (di non sapere da dove partire). if ( notice ) Château COUTET – Barsac. La redazione della classificazione fu affidato, dalla Camera di Commercio di Bordeaux, al “Sindaco degli Intermediari del Commercio” presso la Borsa di Bordeaux. d.  ^ Added in 1856. The wines were ranked in importance from first to fifth growths (crus). Poiché sarebbe stato impossibile per ciascun chateau inviare vino a sufficienza, si rendeva necessario un sistema per aiutare i compratori a scegliere.Ecco dunque che il 18 Aprile 1855 la Camera di Commercio della Gironda creò la classificazione ufficiale appoggiandosi all’esperienza dei negociants. ); [11], In March 2009, the British wine exchange Liv-ex released The Liv-ex Bordeaux Classification, a modern re-calculation of the 1855 classification, with an aim to apply the original method to the contemporary economical context. Nel mio caso il tentativo nasce dalla esigenza personale di cercare di mettere ordine in una serie di nozioni che talvolta credo di aver recuperato ma che poi mi sfuggono. Tale sistema fu voluto dall'Imperatore Napoleone III in occasione dell'Esposizione Universale di Parigi, in modo da rendere maggiormente riconoscibili i migliori vini … Classificazione dei vini di Bordeaux . Unlike the Bordeaux Wine Official Classification of 1855 covering wines from the Médoc and Graves regions, the Saint-Émilion list is updated every 10 years or so. Tale sistema fu voluto dall'Imperatore Napoleone III in occasione dell'Esposizione Universale di Parigi, in modo da rendere maggiormente riconoscibili i migliori vini … Produzione di vini rossi a base principalmente Merlot e Cabernet Franc. Château LA TOUR BLANCHE – Sauternes. Nessun produttore del Rouissillon si metterebbe a denigrare i grand [5] Alexis Lichine, a member of the 1960 revision panel, launched a campaign to implement changes that lasted over thirty years, in the process publishing several editions of his own unofficial classification and the Alexis Lichine's Guide to the Wines and Vineyards of France,[6] in which he devoted a chapter to the subject. The white wines, then of much less importance than red wine, were limited to the sweet varieties of Sauternes and Barsac and were ranked only from superior first growth to second growth. https://vineyards.com/wine-map/france/bordeaux, La cena del sommelier Gennarino Carunchio, “Il vino nel mondo”, riassunto e integrazioni, Classificazione del 1855 dei vini rossi del Medoc, Classificazione del 1855 dei vini bianchi dolci di Sauternes. ^ The only classified estate situated in Graves rather than Médoc. Da tutti i tempi, professionisti ed enologhi si sono uniti sempre alla nozione di Territorio per classificare i suoi Domini o Châteaux ed ancora più il Bordoleo. Per questa ragione nel 1932 fu istituita una speciale categoria per gli châteaux del Médoc esclusi dalla classificazione del 1855 e che prese il nome di Cru Bourgeois. [7][8] Other critics have followed a similar suit, including Robert Parker who published a top 100 Bordeaux estates in 1985 and L'histoire de la vigne & du vin (English: The History of Wine and the Vine) by Bernard and Henri Enjalbert in 1989, as well as efforts made by Clive Coates (MW) and David Peppercorn (MW). Insomma, avevo necessità di fare un piccolo riassunto a mio uso e consumo, chiaro e semplice come un tempo lo erano gli appunti AIS con i quali il sito era partito tanto tempo fa.