Per maggiori informazioni sulla terapia con Nivolumab BMS, leggere il foglio illustrativo (accluso all'EPAR) oppure consultare il medico o il farmacista. Preso atto di quanto precede, acconsento al trattamento dei miei dati. Indipendentemente “dai perché e dai per come”, Tommaso, la immunoterapia è stata dimostrata assicurare un prolungamento, statisticamente significativo, della sopravvivenza mediana, rispetto alla chemioterapia, nelle condizioni delle quali ho già fatto menzione. La sopravvivenza media dei 135 pazienti trattati con Nivolumab BMS era di circa 9 mesi, mentre nei 137 pazienti trattati con docetaxel era di 6 mesi. Radioterapia profilattica panencefalica nel microcitoma. le scivo perchè mia madre ha iniziato da poco la terapia con nivolumab (due sedute) e vorrei sapere quali sono i tempi di risposta e se il farmaco agisce su tutti i distretti corporei (consideri che ci sono metastasi cerebrali e ossee). Mutazione dell’esone 20 del EGFR: quale terapia? Perjeta è indicato nel trattamento di pazienti con carcinoma mammario "HER2-positivo" (in cui è presente sulla superficie delle cellule... Yervoy è un medicinale contenente il principio attivo ipilimumab. Risultati tampone Coronavirus: quanto tempo occorre e come si fa. -se si ha tossicità tipo polmonite interstiziale con rapida regressione dei sintomi, si può continuare la terapia con Nivolumab anche se la malattia è ferma? E’ necessaria qualche cautela, invece, nell’uso dei cortisonici (perché ovviamente deprimono la risposta immunitaria che si cerca di stimolare con i farmaci anti-PD-L1) e che vanno dati per periodi brevi e a bassi dosaggi, solo se strettamente necessari…. Opdivo è anche usato per il trattamento...Leggi, Keytruda è un medicinale antitumorale usato per il trattamento di adulti affetti da melanoma (un tipo di tumore della pelle) che si è diffuso in altre parti del corpo o che non può essere rimosso chirurgicamente. È stato elaborato un piano di gestione del rischio per garantire che Nivolumab BMS sia usato nel modo più sicuro possibile. È disponibile come concentrato per soluzione per infusione (iniezione goccia a goccia in vena). L’analisi, ha detto, si basa su un follow-up minimo di 58 mesi. – periodo di somministrazione del Nivolumab: per quanti anni si deve e si può continuare il Nivolumab se la malattia è ferma oramai da ... Buonasera Dott. Al momento non si … I tempi di risposta che occorrono per conoscere l’esito della richiesta che si … Nivolumab BMS è inoltre solitamente associato a effetti indesiderati dovuti all'attività esercitata sugli organi dal sistema immunitario. Utilizzando questo modulo accetti la memorizzazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web. Per quanto mi riguarda, dopo 2 anni e mezzo, alla prossima acuzie della polmonite interstiziale, proverei a sospendere per un breve periodo, pronto a ripartite al minimo segnale di malattia in ripresa. Quanto poi andare avanti se compaiono segni lievi e transitori di tossicità (nel caso specifico, polmonite interstiziale) è ancora più difficile da stabilire. Buonasera Dott. Uso della mascherina chirurgica: nessun effetto collaterale o controindicazioni? In questo studio, al termine del quale i pazienti sono stati seguiti per almeno 6 mesi, il 32 % circa (38 su 120) dei pazienti trattati con Opdivo ha risposto al trattamento, facendo registrare una riduzione dei … Nivolumab BMS può essere ottenuto soltanto con prescrizione medica. Vedere paragrafo 4.8 per informazioni sulle modalità di segnalazione delle reazioni avverse. In base a tale piano, al riassunto delle caratteristiche del prodotto e al foglio illustrativo di Nivolumab BMS sono state aggiunte le informazioni relative alla sicurezza, ivi comprese le opportune precauzioni che gli operatori sanitari e i pazienti devono prendere. E non solo. Il Nivolumab, comunemente noto con il nome commerciale di OpdivoÒ, è una sostanza che appartiene alla classe di farmaci antitumorali che prendono il nome di anticorpi monoclonali.Si … Possono i test per le mutazioni genetiche, negativi alla diagnosi, diventare positivi nel corso della malattia?…, Terapia con anti-ALK più radioterapia per il trattamento delle metastasi cerebrali. mi spiace, non posso certamente dirti come mi sarei comportato al posto dei tuoi medici, proprio perché…non ero al posto loro! Gli effetti indesiderati sono stati considerati gestibili mediante misure adeguate e sono stati controbilanciati dai benefici. Le scrivo per mio padre di 70 anni. n.196 del 30/6/2003) Facebook Un flaconcino da 10 mL conti… La dose raccomandata è di 3 mg di nivolumab per chilogrammo di peso corporeo somministrata per via endovenosa per 60 minuti, ogni due settimane fino a quando il paziente ne trae beneficio. sono una collega chirurgo dell’Apparato Digerente. Che cosa è stato fatto. Quanto tempo bisogna aspettare per avere dall’Inps risposta alla domanda del reddito di cittadinanza 2020: chiarimenti . La Brahmer ora ha presentato i dati basati sui risultati a 5 anni di questo studio di fase Ib. La terapia deve essere iniziata e controllata da un medico esperto nel trattamento dei tumori. Per un uso corretto di tali informazioni, consulta la pagina Disclaimer e informazioni utili. Da quanto descritto sembra che la malattia sia localizzata.... Buonasera dottore. n.196 del 30/6/2003) Tutti i video Mekinist è destinato unicamente...Leggi, Le informazioni contenute in questo sito sono presentate a solo scopo informativo, in nessun caso possono costituire la formulazione di una diagnosi o la prescrizione di un trattamento, e non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto medico-paziente o la visita specialistica. – si può avere il nominativo di un esperto di immunoterapia  anche internazionale a cui poter sottoporre il caso clinico peculiare di  mia madre? Come certamente avrà capito, la situazione é molto grave. Si raccomanda di chiedere sempre il parere del proprio medico curante e/o di specialisti riguardo qualsiasi indicazione riportata. Al follow-up mediano di 7,3 mesi si sono registrati un tasso di risposta più elevato (14,6% vs 10,1%) e una risposta mediana più duratura (18,4 mesi vs 5 mesi) nel gruppo pembrolizumab. Buccheri. Ma a maggio dopo L ultima tac si è ahimè scoperto che la malattia stava aumentando e per questo si … Prognosi dei tumori polmonari ALK-positivi: quali fattori la influenzano di più?…, Perché nonostante l’intervento e la chemioterapia adiuvante si verificano ancora recidive?…, Iressa ad intermittenza per alleviare gli effetti collaterali?…. L’immunoterapia è comunque più efficacie della chemio? Ultimo aggiornamento di questo riassunto: 07-2015. Prima però di spiegarti quanto tempo c’è per la risposta al ricorso in autotutela, mi preme avvisarti di un fatto molto importante, che in molti sottovalutano. Se questo è quanto davvero vuoi sapere, devi chiedere un secondo parere: https://www.alcase.eu/medici-eccellenti/. Nel 2013 l’FDA ha concesso al nivolumab il ‘fast track’ nel NSCLC, nel melanoma e nel carcinoma renale. Anche in seconda line è migliore della chemio. 2. Your email address will not be published. Approfondite con lui ogni informazione. Gianfranco B. Buonasera, Caro Tommaso, Secondo buon senso, si dovrebbe applicare la regola aurea dei trattamenti oncologici, e cioè proseguire la somministrazione del farmaco… “fino a comparsa di tossicità inaccettabile o insorgenza di progressione di malattia”. Quale il tempo alla risposta degli immunoterapici?… E in quali sedi metastatiche essa può avvenire?…. Il medicinale è stato associato a una maggiore sopravvivenza rispetto a docetaxel dei pazienti con NSCLC squamoso avanzato precedentemente trattato, un gruppo di pazienti che dispone di scarse opzioni di trattamento. Opdivo è un medicinale antitumorale usato per il trattamento di adulti affetti da melanoma (un tipo di tumore della pelle) che si è diffuso in altre parti del corpo o che non può essere rimosso chirurgicamente. vamente del 34%, 38% e 16%; il 48% dei pazienti ha effet-tuato cross-over a pembrolizumab e i dati di sopravvivenza non sono ancora maturi. Quale terapia se si è EGFR e PD-L1 positivi? Ogni mL di concentrato contiene 10 mg di nivolumab. Nivolumab è un farmaco che ha come principio attivo Nivolumab. Alla prima domanda rispondiamo rispondiamo con l’argomento trattato in questo post, che rimane attualissimo. Da uno studio in letteratura ho visto che l’anticorpo anti-PD1 ha … Comunque, le consiglio di sentire chi, in questo campo, ne sa certamente più di me, ovvero il Dr. Michele Maio, responsabile dell’Immunoterapia Oncologica per l’Università di Siena. Inoltre c’è stato quello che i dottori chiamano rebound da immunoterapia, con un peggioramento marcato della “colata” che si é infiltrata all’esofago e allo stomaco, impedendogli nuovamente di mangiare e, per certi versi, invalidando dieci sedute di radioterapia cue gli avevano appunto permesso di tornare a mangiare (è dimagrito moltissimo e ha cachessia). Una donna 90enne dell’Irlanda del Nord è la prima persona al mondo a cui è stato somministrato il vaccino Pfizer/BioNTech contro il Covid. – periodo di somministrazione del Nivolumab: per quanti anni si deve e si può continuare il Nivolumab se la malattia è ferma oramai da più di 2 anni e mezzo? Nivolumab BMS ha dimostrato di migliorare la sopravvivenza dei pazienti in uno studio principale su 272 pazienti con NSCLC squamoso precedentemente trattato che è progredito o si è diffuso in altre parti del corpo. Buccheri. La tac e pet tac fatta a gennaio non evidenziano metastasi ossee e cerebrali. Sulla interazione fra corticosteroidi e immunoterapia, Tenere lontano i nipoti dal nonno che fa chemioterapia è un eccesso di zelo, o no!?…. È risultato positivo al gene PD-L1 e alla prima visita dall’oncologo, la dottoressa e partita diretta con l’immunoterapia col pemvrolizumab. Yervoy è indicato per il trattamento del melanoma avanzato (un tipo di tumore della cute associato a cellule chiamate melanociti).È...Leggi, Erivedge è un medicinale per il trattamento dei tumori che contiene il principio attivo vismodegib. Martedì scorso la dottoressa ha comunque voluto fargli la seconda seduta, con valori di emoglobina sui 9.7, e ora sono tre giorni che molto stanco, con una forte astemia. Per la seconda questione, la risposta è molto semplice: nessun problema con gli antibiotici che possono (anzi, debbono) essere dati a dosaggio pieno fino a controllo completo di qualunque infezione batterica. Il pro è che funziona (per quanto non è possibile ad oggi saperlo, ci sono casi di remissione anche di 10 anni), il contro è che la risposta immunitaria può essere così forte che si può star malissimo, questo perché il sistema immunitario è sovrastimolato, vi conviene in questo caso parlare con l'oncologo che vi ha … Mi scusi se mi sono dilungata, ma volevo esporre nella maniera più completa possibile. Volevo avere informazioni su : Infine, la durata del trattamento immunoterapico è variabile, in base alla risposta, e per saggiare quest’ultima penso ci vogliano due mesi, almeno. La maggior parte degli effetti indesiderati cessa con una terapia adeguata o con la sospensione del trattamento con Nivolumab BMS. 4. E, soprattutto, cosa più importante, quante sedute ci vorranno per vedere dei miglioramenti?