La parte semi-dimenticata della carriera del tecnico. Właściciel Franco e Fedele Sannella (70%) Massimo Curci (10%) Carlo Di Corcia (10%) Luca Leccese (10%) Prezes Lucio Fares Trener Roberto De Zerbi Subito si determina la reazione dei suoi compagni: i centrali si muovono verso le fasce, i terzini avanzano e gli interni si abbassano un po’, ma cercano di occupare varie linee. Gli altri centrocampisti avanzano in relazione alla posizione del pallone. “Rottura a sorpresa e divorzio insanabile”. Inoltre questi movimenti sono molto utili contro squadre che marcano a uomo a centrocampo. In questa situazione la posizione larga del terzino sinistro aiuta a creare spazio per un passaggio verso l’esterno. Google+. In risposta, alcune squadre avversarie hanno iniziato a pressare molto alto, marcando i difensori del Foggia. — Alex Belinger (@AlexBelinger) June 5, 2016. Anche in questa situazione la squadra può difendere più come unità, facendo pressione e abbassandosi in modo più armonico. Così il Foggia non deve sforzarsi molto per riconquistare immediatamente il pallone: il controllo del gioco ed un buon posizionamento compiono gran parte del lavoro. pic.twitter.com/H1qsxmIe5X, — Martin Rafelt (@MartinRafelt) July 6, 2015. La squadra trova così un buon equilibrio: mentre cerca di aprire spazi nel centro e di spostare il gioco verso il lato debole, ha anche la compattezza per bloccare le transizioni offensive degli avversari. Leggi il seguito Sololecce.it: Foggia shock: esonerato De Zerbi. Był zawodnikiem: Monzy (Serie B), Padovy (Serie C1), Como (Serie C1), ponownie Padovy (Serie C2), Avellino (Serie C1), Lecco (Serie C1). Roberto De Zerbi (* 6.Juni 1979 in Brescia) ist ein ehemaliger italienischer Fußballspieler und jetziger -trainer.Er bestritt insgesamt 157 Spiele in der italienischen Serie B, der Serie A und der rumänischen Liga 1.In den Jahren 2010 und 2012 gewann er mit CFR Cluj die rumänische Meisterschaft.. Roberto De Zerbi jest wychowankiem A.C. Milanu. Normalmente i due interni di centrocampo hanno una posizione abbastanza larga e alta, ma si muovono molto in accordo con la palla e gli altri giocatori, soprattutto negli spazi corti, per moltiplicare le possibilità di passaggio. Di. Con il gioco in zone alte aumenta l’influenza della punta Pietro Iemmello: uno che tocca pochi palloni, eppure riveste un ruolo fondamentale per la squadra. Lo strano, ma significativo, ultimo anno di Maradona in Europa. Se un attaccante decide di pressare il portiere, apre spazio e libera un difensore. Nel girone di ritorno il Foggia è stato poco costante ed è arrivato secondo dietro al Benevento. Pianetalecce: Ufficiale, incredibile a Foggia, esonerato De Zerbi. Un ricordo personale del “Pibe de Oro” in tre atti. Nella linea difensiva i giocatori sono orientati all’uomo e cercano molto l’anticipo, anche se a volte manca la copertura necessaria per compierli: così per gli attaccanti avversari è troppo facile trovare spazio fra i difensori. Poi un paio di passaggi per riorganizzarsi per la fase offensiva. Una sola immagine per sottolineare l’importanza strategica del centro. Molti avversari reagiscono al pressing del Foggia con lanci lunghi verso gli attaccanti. Le ali e i terzini adattano bene le loro posizioni e cercano di occupare linee verticali diverse. Il Foggia dispone di varie soluzioni creative per superare queste difficoltà. Iemmello ha segnato 24 gol in 32 partite in questa stagione, più 4 gol nei playoff. A volte il gioco a centrocampo è troppo largo e simmetrico ed è facile da difendere: manca l’aiuto al giocatore in possesso e si mantengono troppo le posizioni, invece di provare a sovraccaricare il lato della palla per liberare spazio sul lato debole. Altrimenti lancia verso gli esterni, che ricevono supportati da Pietro Iemmello, il centravanti. Una squadra che definirei Liquida, capace di plasmarsi incessantemente rispetto alle diverse situazioni di … Così lascia molto spazio sul lato debole, dove c’è un suo esterno, o al centro. 4-3-3 ROBERTO DE ZERBI Foggia tactic 2015/2016 The career of Roberto De Zerbi, former midfielder of Naples, Catania and Cluj ends in the 2012/2013 season due to some injuries too, but for another reason, perhaps more important: his desire to start coaching. Foggia Calcio S.r.l. Se non effettua un’apertura sulla fascia o non riesce ad innescare Iemmello, la squadra fa circolare il pallone con calma da un lato all’altro. Nel gioco di posizione è importante creare spazi e cercare l’uomo libero tra le linee: non bisogna avere troppi giocatori fuori dalle linee avversarie e bisogna usare bene i difensori centrali. Subito molta pressione dopo la palla persa. La squadra di De Zerbi ancora non si muove come un solo corpo e il Gegenpressing potrebbe essere più organizzato. Anche nel Foggia di De Zerbi ci sono movimenti simili dei centrocampisti, ma l’importante è che le distanze tra i giocatori siano adeguate e che tutta la squadra riesca a muoversi come un’unità. A fost legitimat la CFR Cluj cu care a semnat în vara anului 2010 un contract pentru două sezoane. Il Foggia combina sulla fascia destra, poi sposta il gioco sull’altro lato (scelta non ottimale, visto che il centro era abbastanza aperto). Carrera Como jugador. Il tecnico del Sassuolo, Roberto De Zerbi, ha rilasciato una lunga intervista a La Repubblica.Queste le parole dell’allenatore dei neroverdi: “Se il campionato scorso siamo arrivati ottavi, quest’anno vogliamo conquistare un posto in Europa.Il Sassuolo sta migliorando ancora, ma ha bisogno che almeno una delle prime sette buchi la stagione, perché sono più forti. Vacca si abbassa tra i due difensori. 2793. Anche per squadre che difendono a zona, non è facile affrontare tanto movimento. Se un difensore centrale avanza palla al piede, provoca ancora una reazione dei suoi compagni. Ricevi "Stili di gioco" direttamente nel tuo inbox. Tesi sul Foggia di De Zerbi ed il Crotone di Stroppa: Gerbo si laurea col massimo dei voti 12 minuti fa Ricoverato in clinica: "È depresso, sente troppa pressione" Von September bis November 2016 war Roberto De Zerbi Trainer des Erstligisten US Palermo. Nel momento più delicato per il Foggia Calcio, l'ex tecnico Roberto De Zerbi ha espresso sui social tutto il suo amore per la maglia rossonera. Unire calcio e scuola non è mai semplice. Roberto De Zerbi jest wychowankiem A.C. Milanu. È evidente che Narciso gioca molto con la squadra negli allenamenti, ha una grande intesa con la difesa e trova soluzioni creative, dal dribbling all’uno-due con un difensore per superare un avversario. Una squadra che definirei Liquida, capace di plasmarsi incessantemente rispetto alle diverse situazioni di gioco. A. Qualche volta il regista si abbassa per altri motivi: per portare fuori posizione un avversario o per creare spazio per uno dei difensori centrali. Se non c’è un’altra possibilità, Narciso gioca il passaggio lungo e trova spesso uomini liberi. A volte sbaglia qualche primo controllo di troppo, ma si muove in maniera intelligente ed è molto difficile da difendere in area di rigore. Il Foggia attacca in modo organizzato e con calma, la circolazione del pallone ha lo scopo di aprire spazi nella formazione avversaria. Queste situazioni non sono sempre facili da gestire per il portiere, eppure Narciso trova sempre soluzioni adeguate, addirittura fantasiose, come il cucchiaio sopra l’attaccante che viene a pressarlo. La squadra di De Zerbi ha subito ancora due gol negli ultimi venti minuti, uno di nuovo da un errore difensivo (addirittura dopo un lancio lungo del portiere del Pisa), uno su rigore dopo un contropiede. Considerata la costruzione molto razionale del gioco e la capacità di difendere bene il centro delle squadre italiane, giocare sulle fasce è un modo più semplice di guadagnare metri e di avanzare con la palla. Durante il lockdown, da marzo a maggio scorsi, Alberto Gerbo si allenava e studiava fino a completare il percorso di esami e la tesi. Poi il Pisa ha cominciato a difendere troppo basso, senza apportare pressione, permettendo al Foggia di dominare fino a raggiungere il pareggio. Antonio Narciso, portiere di 35 anni, è il primo attaccante e riveste un’importanza enorme per la squadra. Strategicamente, infatti, le fasce sono le zone meno pericolose e limitano il gioco di una squadra. I due interni cambiano talvolta posizione, ma soprattutto cambiano le catene di fascia. I difensori centrali si posizionano spesso molto bassi per creare più spazio, in modo da rendere più difficile e rischioso il pressing avversario. La Mafia foggiana, il Foggia Calcio, i suoi dirigenti e Roberto De Zerbi, oggi tecnico del Sassuolo, dal 2014 al 2016 allenatore in Lega Pro del club pugliese. Su trayectoria como futbolista comenzó en la cantera del Milan.En 1998 fue cedido al Monza.. Tras pasar por varios equipos, durante la temporada de la Serie B 2004/05 jugó como titular en el Arezzo; el año siguiente el entrenador Pasquale Marino se lo llevó al Catania, con el que De Zerbi logró el ascenso a la primera división italiana, disputando un buen campeonato. A. Il Foggia crossa molto, ma Roberto De Zerbi conosce i vantaggi dei cross bassi, più pericolosi. La replica alle notizie diffuse ieri dall'ANSA arriva dall'avvocato dell'attuale tecnico del Benevento, Marcello D'Onofrio. Nella fase offensiva invece il Foggia gioca spesso in maniera troppo lineare su un lato invece di cercare di spostare il gioco più verso il centro e perciò e non troppo difficile da difendere. “E’ una storia incredibile, uguale ma diversa da quella di Mancini e Gattuso anche loro allontanati dalle loro squadre nell’imminenza del campionato”. L’uomo da marcare cambia sempre e l’avversario deve prendere una decisione: continuare o lasciare il giocatore. Davide Ballardini e la panchina del Genoa sembrano incatenati l’uno all’altro. Formano bene triangoli e giocano a pochi tocchi sul pallone, inoltre possiedono giocatori con buone qualità nei dribbling, anche in spazi corti. De Zerbi esonerato a Foggia. De Zerbi si sofferma poi sul club sannita, che lui ha allenato: "Non sarà mai un avversario o un nemico. Terzino, interno ed esterno si spostano molto, di nuovo a destra più che a sinistra. De Zerbi punta anche sulla sovrapposizione interna, cioè con l’ala posizionata più larga rispetto al terzino, per creare più spazio centralmente. Qualunque sarà il risultato finale, la stagione del Foggia rimane di grande livello, soprattutto per il gioco sviluppato e per l’attenzione che ha richiamato: era forse dai tempi del primo Zeman che i rossoneri non entusiasmavano così tanto. In questi casi, difesa e centrocampo sono a volte troppo lontani, permettendo agli avversari di conquistare le seconde palle e sfruttare questi spazi. Nella realizzazione di queste rotazioni c’è ancora potenziale per fare meglio: a volte un giocatore capisce la situazione troppo tardi, il timing è da migliorare e perciò temporaneamente la struttura non è ideale. Anche qui le posizioni dipendono dalla palla. Se il cross non viene sfruttato, la seconda palla finisce normalmente alla squadra di De Zerbi, che controlla il gioco molto alta sul campo. Anche nell’ultimo terzo di campo il gioco si concentra molto sulle fasce: De Zerbi ha usato almeno un paio di varianti. La panchina d’oro degli Ultimo Uomo Awards di quest’anno va al tecnico dell’Atalanta. De Zerbi rimane ad oggi il trainer apparso in Capitanata a cui ho voluto più bene, ma è … A causa della buona fase offensiva e la grande resistenza alla pressione avversaria, il Foggia domina quasi ogni partita. Il Foggia può migliorare molto nel gioco senza palla: in confronto alla percentuale di possesso palla, gli avversari hanno troppe occasioni da gol. A metà settimana, però, ci sarà un’ulteriore riunione del Foggia Calcio per analizzare la situazione. Quindi in fase offensiva c’è una struttura abbastanza larga, con terzini e ali spesso sulla stessa linea. De Zerbi il nostro Fergusson! I rossoneri hanno cominciato la partita nel peggior modo possibile, con due errori gravissimi di Loiacono e Narciso: svantaggio di 2 gol in soli 12 minuti. Se possibile la squadra preferisce entrare in area di rigore con passaggi, cross bassi o dribbling. Gli interni avanzano bene soprattutto quando c’è la possibilità per di verticalizzare per Iemello, che può giocare subito di prima sul movimento dei centrocampisti. A vincere il premio “Calciatore del mese AIC” questo mese è l’attaccante del Pordenone. Si posiziona sempre il più in alto possibile, a volte addirittura intenzionalmente in fuorigioco, per dare profondità alla squadra e occupare i difensori centrali. Contano le idee e l’esecuzione, non la categoria. Questi movimenti sono ben combinati con retropassaggi di prima sul giocatore che sta avanzando, insieme a un particolare mezzo tattico: i pallonetti in profondità sopra la linea difensiva, per un giocatore che si inserisce da dietro. Angelo quindi avanza, mentre l’ala Sarno muove verso il centro al posto di Agnelli. Tre anni dopo l’allenatore catalano ha vinto tre Bundesliga, due DFB-Pokal e ha raggiunto tre volte la semifinale della Champions League. Non sembra uno strumento particolarmente rivoluzionario, ma in realtà solo pochi allenatori usano il portiere come De Zerbi. Il Foggia attacca con calma, sviluppa un contropiede solo in rare occasioni, perché dopo aver vinto la palla si deve prima creare una struttura adeguata. Il gioco del Foggia si concentra molto sulle fasce. Terminato il vertice del Foggia Calcio, convocato all’indomani della sconfitta contro il Messina: per ora, è il responso dei vertici della società, Roberto De Zerbi resta. Il numero 9 granata sta brillando nonostante il brutto inizio di stagione della squadra di Giampaolo. Spesso giocano passaggi intelligenti verso il centro e cercano di tagliare lo schieramento avversario. Però giocare sulle fasce non è un male di per sé: dipende soprattutto da come i giocatori preparano il nuovo spostamento del gioco verso il centro. Przydomek Satanelli (mali Szatani) Barwy Data założenia 1920: Liga Serie C: Państwo Włochy: Adres Via V. Gioberti, 1 - 71121 Foggia Stadion Stadio Pino Zaccheria (25085 os.) Questi blocchi non sono facili da scardinare: un problema tipico per le squadre che adottano un gioco di posizione.